Il secondo tempo dominato dagli uomini di Mandorlini che fanno loro il derby.

Davanti a circa 11.000 spettatori Chievo ed Hellas iniziano il loro derby. Mandorlini pone Moras e Maietta centrali in difesa, mediana composta da Donadel centrale, affiancato da Romulo e Hallfredsson. Nel reparto avanzato confermato Marquinho a sinistra. 4-3-1-2 per Corini con Hetemaj a ridosso delle punte Obinna e Paloschi.

Il Chievo pi aggressivo e fa la partita, ma il Verona per controlla e ribatte in contropiede rendendosi pi pericoloso degli avversari. Al 26' Toni di testa sfiora il vantaggio su cross di Romulo, con Agazzi pronto a deviare in corner. Al 45' Hallfredsson a far gridare al gol, scheggiando l'incrocio dei pali dalla lunga distanza.

La ripresa molto pi vivace con l'Hellas che prende in mano le redini del gioco. Al 46' Toni ruba palla sulla trequarti, serve in qualche modo Iturbe che si presenta tutto solo davanti ad Agazzi, bravo a chiudergli lo specchio della porta. 50', Romulo dal limite prova la botta, ma il portiere clivense ancora pronto a respingere. Al 54' splendida cavalcata di 70 metri di Iturbe dalla destra: il nr 15 si fa palla al piede dalla propria area fino a quella del Chievo, servizio per Toni ma ancora una volta Agazzi c'. 61', mancino insidiosissimo di Iturbe dal limite, palla alta sopra la traversa. Gli uomini di Corini sono annichiliti e non riescono ad imbastire un'azione degna di nota con l'Hellas che li tieni in pugno. Al 65', finalmente Verona in vantaggio: cross di Cacciatore dalla destra per Toni, l'attaccante non riesce a colpire di testa, inciampa ed in spaccata mette nel sacco. Questo il16 gol del nr 9 che diventa il miglior marcatore dell'Hellas in Serie A di tutti i tempi in un singolo campionato. La reazione del Chievo rabbiosa, quanto sterile ed il Verona (che avrebbe potuto anche chiudere l'incontro in pi occasioni grazie a veloci ripartenze), si porta a casa il derby, pareggiando i conti con quello d'andata.

Tabellino:
CHIEVO-HELLAS VERONA 0-1
Marcatore: 20 'st Toni.

CHIEVO (4-3-1-2): Agazzi; Frey, Dainelli, Cesar, Dram (dal 46' pt Sardo); Radovanovic, Rigoni, Guarente (dal 30' st Pellissier); Hetemaj; Obinna (dal 14' st Thereau), Paloschi.
A disposizione: Puggioni, Squizzi, Bernardini, Canini, Lazarevic, Bentivoglio, Guana, Rubin, Stoian.
All.: Corini.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini; Romulo (dal 38' st Sala), Donadel, Hallfredsson (dal 38' st Donati); Iturbe, Toni, Marquinho (dal 33' st Marques).
A disposizione: Nicolas, Pillud, Martinho, Cacia, Jankovic, Cirigliano, Rabusic, Gomez Taleb.
All.: Mandorlini.

Arbitro: Tagliavento di Terni.
Assistenti: Di Fiore e Nicoletti.

NOTE. Ammoniti: Marquinho, Donadel, Hetemaj, Frey.

Andrea Faedda,
Hellas Verona Style







free counters



SITO ON LINE DAL 2009 - PAGINA FACEBOOK ON LINE DAL 05-04-2012
    
                   
info@hellasveronastyle.eu