Ovviamente il titolo vuole essere una provocazione, perchè abbandonare i sogni di promozione diretta ad 8 giornate dalla fine del campionato regolare e con un distacco di soli 3 punti dalle prime due in classifica, sarebbe una follia. Però è anche vero che il Verona deve trovare la costanza delle big. E se il gioco latita, almeno il cinismo e la concentrazione devono essere sempre a livelli altissimi. Pecchia e giocatori condividono le colpe di questo brutto ko, che fa ancora più male visto il risultato del Frosinone (1-1 con l'Avellino) e la bella vittoria ottenuta dai gialloblù solo quattro giorni fa a Trapani. Lo Spezia è venuto a Verona a giocare e fare la sua partita e i gialloblù hanno sofferto per tutta la partita, senza trovare le giuste contromisure alle ripartenze dei liguri. Bravo Nicolas a tenere a galla i suoi compagni fino alla fine, ingenuo Pisano (uno di quelli che dovrebbe fare la differenza in questa categoria) a tenere il braccio largo, sfortunato Pazzini sull'unica palla buona ricevuta, che poteva valere almeno il pari.

Ora bisognerà resettare e ritornare ad allenarsi carichi in vista della difficile trasferta di Novara, in programma lunedì 10 aprile. E ora più che mai, i giocatori e Pecchia hanno bisogno di tutta la forza ed il vigore della tifoseria (che mai ha abbandonato la squadra) per spingere la squadra verso l'obiettivo previsto della promozione (chiaro che la squadra deve fare di più, dal punto di vista tattico e del gioco).

 

Sergio Camalo'
Hellas Verona Style








free counters



SITO ON LINE DAL 2009 - PAGINA FACEBOOK ON LINE DAL 05-04-2012
        
info@hellasveronastyle.eu